La giunta approva il progetto della piattaforma di ricerca e innovazione per elettrodomestici

Ultimi articoli
Newsletter

Fabriano | oggi in regione

La giunta approva il progetto della piattaforma
di ricerca e innovazione per elettrodomestici

Spacca: «Tempi rispettati, definite le linee guida operative del progetto, ora il confronto»

di Regione Marche

Soddisfatto il presidente Spacca
Soddisfatto il presidente Spacca

La Giunta regionale ha approvato le linee guida operative del progetto di Piattaforma fisica di ricerca e innovazione per il settore degli apparecchi domestici e professionali (JANUS 275), che ora saranno approfondite nei tavoli nazionali.

«Abbiamo mantenuto gli impegni in tempi rapidissimi - dichiara il presidente della Regione, Gian Mario Spacca - per sviluppare questo progetto di politica industriale che mira a sostenere il radicamento in Italia di tutto il settore degli apparecchi domestici e professionali. Abbiamo lavorato in agosto per presentarci con le carte in regola alla ripresa del confronto di settembre nei tavoli nazionali. L’obiettivo è puntare su ricerca e innovazione quale leva strategica per favorire i processi di sviluppo competitivo e tenuta occupazionale dell’intera filiera di settore, con una forte ricaduta territoriale. Inoltre l’obiettivo è dotare la nostra regione, finalmente, di un centro di ricerca nazionale in uno dei settori dove maggiore è la produzione di valore nell’economia regionale. Si vuole agevolare così la tutela occupazionale, rafforzando la competitività delle attività a più elevato margine della catena del valore della filiera produttiva. Il progetto prevede la localizzazione della Piattaforma nelle Marche, anche in considerazione della specializzazione produttiva più elevata in Italia a cui fa riscontro l’assenza di centri di ricerca nella regione. Siamo molto realisti: il progetto non risolve certamente tutti i problemi del settore, ma è sicuramente in grado di offrire opportunità rilevanti per sostenere strategie competitive ancorate al mantenimento in Italia di produzioni e lavoro. Il tema della competitività viene affrontato dunque nella maniera più decisa. L’augurio è che questo progetto di politica industriale possa favorire un’evoluzione positiva anche della vicenda Indesit, a tutela del lavoro e della coesione sociale dell’intera comunità marchigiana».

«Il progetto – dice il professor Marco Pacetti, incaricato della stesura del progetto - parte dall’analisi del contesto economico, tecnologico e di policy del settore degli apparecchi domestici e professionali per poi definire obiettivi, caratteristiche e attività operative della Piattaforma fisica ricerca e innovazione quale iniziativa di politica industriale a sostegno dello sviluppo e dell’occupazione del settore».

Lunedì 9 settembre 2013

© Riproduzione riservata

749 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: