Tenta di rubare una giacca al Conbipel. Arrestato un giovane 27 enne moldavo

Ultimi articoli
Newsletter

Osimo | ier sera

Tenta di rubare una giacca al Conbipel
Arrestato un giovane 27 enne moldavo

Nella serata di ieri, i carabinieri dell’autoradio in turno dell’aliquota radiomobile di Compagnia intervenivano presso l’esercizio commerciale “Conbipel”

Redazione Online

GHERVAS Ion
GHERVAS Ion

Nella serata di ieri, i carabinieri dell’autoradio in turno dell’aliquota radiomobile di Compagnia intervenivano presso l’esercizio commerciale “CONBIPEL” sito nella frazione osimana dell’Aspio, dove sorprendevano un giovane straniero che usciva velocemente dal negozio essendosi impossessato di una giacca in pelle facendo scattare l’allarme antitaccheggio. I militari che erano in sosta nello spiazzale antistante intervenivano immediatamente riuscendo a bloccare il fuggitivo che veniva identificato nel cittadino extracomunitario moldavo GHERVAS Ion, nato e residente in Moldavia, 27 anni, domiciliato in Ancona, incensurato. Il ragazzo veniva trovato con la giacca in pelle indossata e celata sotto un impermeabile cercando di aggirare la sicurezza interna e l’allarme. Speranza vanificata dall’intervento risolutivo dei carabinieri. Difatti la giacca in pelle del valore di € 180 veniva recuperata e restituita alla responsabile dell’esercizio pubblico, mentre il cittadino moldavo veniva arrestato per il reato di: “Furto aggravato” e condotto nella caserma della Compagnia di Osimo per sottoporlo al fosegnalamento e rilievi dattiloscopici nonché agli ulteriori adempimenti legali. Al termine delle formalità di rito, veniva data comunicazione al Sost. Proc. di turno Dott. Marco PUCILLI della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, che disponeva la misura cautelare degli arresti domiciliari presso l’abitazione dell’arrestato in attesa della traduzione per il rito direttissimo per la tarda mattinata odierna nell’udienza presso il Tribunale di Ancona. Nell’udienza a carico di GHERVAS Ion, svoltosi nella mattinata odierna, il Giudice lo ha condannato alla pena di mesi 4 di reclusione e 120,00 euro di multa. Pena sospesa. Remissione in libertà.

Lunedì 4 novembre 2013

© Riproduzione riservata

924 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: