1° Concorso Nazionale di organetto

Ultimi articoli
Newsletter

Castelfidardo | Il 22enne Marco Pomanti è il vincitore assoluto

1° Concorso Nazionale di organetto

Ha il volto giovane e sorridente di Marco Pomanti la prima edizione del concorso nazionale di organetto “Città di Castelfidardo”, iniziativa inserita nel contesto del 38° Festival Internazionale di Fisarmonica

di Gli Organizzatori

Il vincitore del concorso
Il vincitore del concorso
Ha il volto giovane e sorridente di Marco Pomanti la prima edizione del concorso nazionale di organetto “Città di Castelfidardo”, iniziativa inserita nel contesto del 38° Festival Internazionale di Fisarmonica. Una firma autorevole, dato che il 22enne allievo del maestro Danilo Di Paolonicola di Torricella Sicura (Teramo), ha al suo attivo un campionato del mondo (vinto nel 2010), una partecipazione recentissima a una prestigiosa rassegna internazionale a Washington e nella culla dello strumento ad ancia ha già suonato come ospite. Pomanti si è imposto nella propria sezione e come vincitore assoluto in forza di un punteggio strepitoso, 100, il massimo. A dare ulteriore sostanza alla scuola teramana, l’affermazione di Andrea Tini nella categoria fino a 18 anni, talento di sicuro avvenire anch’egli ormai di casa a Castelfidardo. Un mondo musicale alla cui conquista si lanciano anche Lorenzo Iannetti studente di I media di Nepezzano (Teramo) primo fra i più “piccoli”, Vincenzo Perilli proveniente da Serre di Salerno, Angelo Spinelli, campione italiano junior in carica di Montesano sulla Marcellana (Salerno) e Federico Pernasilici, 19enne dalla provincia di Frosinone. L’organetto, almeno in questa occasione, è dunque prevalentemente “maschio”, ha richiamato soprattutto giovani e confermato la forte vocazione del sud. Lusinghiero il bilancio della due giorni organizzata da amministrazione comunale, Pro Loco, Amisad e Ideazione Eventi: «Abbiamo riunito l’Italia grazie a concorrenti arrivati dalla Valle d’Aosta come dalla Sicilia – ha detto il presidente A.M.I.S.A.D. Giancarlo Ronconi -; a tutti loro va il nostro grazie, che estendiamo in modo particolare ai maestri la cui passione permette di continuare a valorizzare uno strumento che rappresenta e diffonde cultura e tradizione di ogni territorio». Alto il livello artistico – aggiunge il presidente Pro Loco Aldo Belmonti – come dimostrano le valutazioni espresse dalla prestigiosa giuria presieduta dalla concertista bielorussa Svetlana Malets Skorobogataia, composta da Roberto Lucanero, Giuliano Cameli, Gianni Finoia e Vittorio Bernardini. Fra le note a margine, l’omaggio dell’organetto del 150esimo al maestro del vincitore (Di Paolonicola), la menzione per il concorrente giunto da più lontano (Giuseppe Benevento da Barcellona) e per quello più agée (Elio Silenzi, 78 anni), mentre la Marche si assicurano quanto meno il primato del più giovane con Elia Salvucci, classe 2007 nato a Macerata.

 

Lunedì 16 settembre 2013

© Riproduzione riservata

1048 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: