Al via «Numana in Jazz» con Giovanni Amato. Dalle 22 in Piazza del Santuario

Ultimi articoli
Newsletter

Numana | Grande spettacolo questa sera nella riviera del conero

Al via «Numana in Jazz» con Giovanni Amato
Dalle 22 in Piazza del Santuario

Un viaggio in note alla scoperta delle mille facce di un genere in continua evoluzione. Un doppio appuntamento pronto a riscaldare piazza del Santuario con il sound ricercato di alcuni dei più raffinati talenti della scena jazzistica italiana

di Ideazione eventi

Giovanni Amato guest star della serata
Giovanni Amato guest star della serata

Un viaggio in note alla scoperta delle mille facce di un genere in continua evoluzione. Un doppio appuntamento pronto a riscaldare piazza del Santuario con il sound ricercato di alcuni dei più raffinati talenti della scena jazzistica italiana. Le luci di «Numana in Jazz» – la rassegna musicale organizzata dall’Amministrazione di Numana-Assessorato alla Cultura in collaborazione con Ideazione Eventi - si accendono stasera alle 22 su Giovanni Amato (tromba e flicorno; vincitore dell’Italian Jazz Awards) e il «Menichelli Trio» formato da Alessandro Menichelli al pianoforte, Paolo della Mora al basso elettrico e Ananda Gari alla batteria.

Giovanni Amato (tromba e flicorno): Un veterano. Vincitore nel 2009 dell'Italian Jazz Awards come «Best Jazz Act» (migliore arista jazz italiano), è ormai una presenza fissa al fianco di Mario Biondi che da anni accompagna in tour per il mondo. Ha anche collaborato, sia sul palco che in sala di incisione, con artisti del calibro di Gino Paoli, Fred Bongusto, Gianni Morandi, Laura Pausini, Teresa De Sio, Marina Rei, Gegè Telesforo, Nino Buonocore, Tony Esposito ed Alex Baroni. Notevoli le collaborazioni con musicisti di fama internazionale quali Tom Harrell, Lee Konitz, Danilo Perez, Steve Grossman, Gary Peacock, Billy Hart, George Garzone e Richard Galliano. Diplomato con il massimo dei voti al conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno, ha inciso colonne sonore di film, partecipato a trasmissioni televisive ed è stato ospite di numerosi festival (ben otto edizioni dell'Umbria Jazz, oltre a Stati Uniti, Emirati Arabi, Russia, Korea, Cina, Giappone, Inghilterra, Francia, Spagna, Germania, ecc..).

Alessandro Menichelli (pianoforte): Un giovanissimo. Nato a Macerata nel 1990, dall'età di 14 studia il pianoforte classico con Emiliano Giaccaglia con cui frequenta il decimo anno di conservatorio. Si esibisce come solista in molti teatri e manifestazioni nazionali. Musicista eclettico e completo, ha maturato diverse esperienze in situazioni rock, blues e di genere elettronico anche in qualità di bassista, chitarrista e cantante. Da alcuni anni si dedica allo studio del jazz al fianco di noti maestri della scena italiana ed internazionale. Nell'ottobre 2011 dà vita all'«Alessandro Menichelli trio». Un progetto che nasce dal «comune desiderio di esplorare la tradizione jazz per approdare a nuove libertà espressive e sonorità personali» attraverso un vasto repertorio di musica originale ed arrangiamenti che spaziano dal rock alla classica verso i più inesplorati confini.

«Crediamo molto in questo spettacolo – afferma l’assessore al Turismo di Numana Rosalba Compagnucci, ringraziando il parroco don Guerriero che ha concesso l’uso del sagrato della Chiesa –. D’altronde, la cornice del Santuario è una location che si presta particolarmente a questo tipo di musica, considerato un genere di nicchia ma in grado di affascinare anche il più vasto pubblico». Rinnovata, dunque, la sinergia con Ideazione Eventi. «Forti del successo dei passati eventi – anticipa l’assessore - abbiamo deciso di ospitare anche un’anteprima itinerante del 38° Festival Internazionale di Fisarmonica che si terrà il 25 agosto a Marcelli».

Il 10 agosto un altro big del jazz contemporaneo salirà sul palco di Numana: il batterista Massimo Manzi incontra infatti l’«Uncini quartet», formazione composta da Giacomo Uncini alla tromba e flicorno, Alessandro Menichelli al pianoforte e Gianludovico Carmenati al contrabbasso. Due date assolutamente da non perdere, entrambe ad ingresso gratuito, per lasciarsi stregare da un’alchimia di suoni e luci di altissima qualità e rara suggestione.

Sabato 27 luglio 2013

© Riproduzione riservata

954 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: