Arrestato dai carabinieri di Castelfidardo un pluripregiudicato palermitano

Ultimi articoli
Newsletter

Castelfidardo | ieri notte

Arrestato dai carabinieri di Castelfidardo
un pluripregiudicato palermitano

Si chiama Mutoli Carmelo, 51enne nato a Palermo, residente a Giulianova (Te), di fatto senza fissa dimora, pluripregiudicato per una moltitudine di reati vari

Redazione Online

Carmelo Mutoli
Carmelo Mutoli

I Carabinieri della Stazione di Castelfidardo (AN) unitamente a quelli di Loreto (AN), nel corso di un predisposto servizio per la tutela dell’Ordine e la Sicurezza Pubblica hanno concluso una importante attività investigativa intercettando e bloccando un noto esponente della malavita siciliana. Si chiama MUTOLI Carmelo, 51enne nato a Palermo, residente a Giulianova (TE), di fatto senza fissa dimora, pluripregiudicato per una moltitudine di reati vari. L’uomo è stato fermato e controllato, nel corso di un posto di blocco nella tarda serata di ieri lungo la S.S. 16 “Adriatica” nei pressi dell’Hotel Klass, mentre era alla guida di un’autovettura Alfa 156 di colore nera, risultata rubata in data 21 settembre scorso. Prontamente sottoposto a perquisizione sul posto veniva trovato in possesso di un carnet di assegni in bianco composto da 6 assegni, risultato rubato ad un’anziano 67enne residente a Bologna. Di conseguenza il pluripregiudicato siciliano, avendo assunto anche un’atteggiamento sospetto e ambiguo, veniva condotto presso la caserma di Castelfidardo (AN), per gli ulteriore accertamenti di Polizia Giudiziaria. Nel corso di tali indagini si appurava che 2 assegni del carnet erano già stati utilizzati dal malvivente per il pagamento di debiti per il conto del suo soggiorno presso l’Hotel Klass. Pertanto MUTOLI Carmelo veniva arrestato e sottoposto a Fermo di Polizia Giudiziaria per i reati di: “Ricettazione e Truffa” e condotto presso la caserma della Compagnia di Osimo (AN) dove veniva sottoposto al fotosegnalamento e rilievi dattiloscopici. Il veicolo, oggetto di furto, veniva affidato in custodia giudiziale a ditta convenzionata in attesa per la restituzione al legittimo proprietario. Di quanto operato veniva data comunicazione al Sostituto Procuratore di turno Dott. Paolo GUBINELLI della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona che disponeva l’arrestato e la reclusione presso il carcere di Montacuto.

Martedì 24 settembre 2013

© Riproduzione riservata

1966 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: