“Diavoli Dannati”, un quartiere che diventa lo specchio del mondo

Ultimi articoli
Newsletter

Osimo | in scena Sabato 23 Novembre alle ore 21,15 al Teatro la “Nuova Fenice”

“Diavoli Dannati”, un quartiere che
diventa lo specchio del mondo

Proprio “I diavoli di via Padova” è lo spunto per lo spettacolo “Diavoli Dannati”, che andrà in scena Sabato 23 Novembre alle ore 21,15 al Teatro la “Nuova Fenice” di Osimo

di Gli organizzatori

La locandina dell'evento
La locandina dell'evento

Il romanzo “I diavoli di via Padova”, del giornalista del Corriere della Sera Matteo Speroni, punta l’obiettivo su Via Padova, una via milanese famosa per la sua eterogeneità di abitanti, nonché per alcuni fatti drammatici che la hanno criminalizzata facendola diventare ghetto di immigrati e malviventi. S’ignora invece il ben più complesso sottosuolo che ne connota la sua particolare vitalità, spesso esempio di convivenza e comprensione. L’occhio del protagonista, Tes, ci porta tra le innumerevoli storie di volti affranti e disperati. E proprio “I diavoli di via Padova” è lo spunto per lo spettacolo “Diavoli Dannati”, che andrà in scena Sabato 23 Novembre alle ore 21,15 al Teatro la “Nuova Fenice” di Osimo.

In “Diavoli dannati” la scena è rappresentata da un teatrino ambulante montato in una Piazza da una compagnia di guitti che mostrerà al pubblico un intero quartiere, con le sue vie, le sue case, le sue persone, i suoi negozi , i suoi bar e il suo linguaggio. Un quartiere che, nel bene e nel male, è diventato lo specchio del Mondo, un piccolo Mondo confuso, un luogo difficile e pericoloso, dove la convivenza tra individui è tanto complessa da diventare una lotta quotidiana. Teatro nel teatro, perché il teatro in Italia si trova quotidianamente in strada e gli stranieri che vengono in Italia entrano da protagonisti in questa rappresentazione esprimendone a loro volta le rispettive evoluzioni. Italia paese di emigranti e Paese di immigrati, Italia dove tutto si mescola. Il ritmo è ansiogeno, frenetico, spezzato, talvolta aggressivo. La confusione, lo smarrimento e la solitudine delineano un microcosmo le cui regole di vita e i suoi codici sono apparentemente riconoscibili solo da coloro che vi abitano. La narrazione è spesso interrotta da grida, rumori e suoni, da personaggi bizzarri che compaiono improvvisamente in scena, come materializzandosi dal nulla, come fantasmi girovaghi, come pugili danzanti che salgono sul ring pronti a combattere la loro battaglia per la sopravvivenza. La parola d’ordine è – GROTTESCO – Lo spettacolo è una sinfonia. Una sinfonia urbana. 

Teatro Manet (www.teatromanet.it) presenta:

“Diavoli Dannati”, storie di un inferno quotidiano. Tratto dal romanzo “I diavoli di via

Padova” di Matteo Speroni. Teatro la “Nuova Fenice” Osimo, Atto unico, durata 75’ Posto Unico: 10 euro

Prima dello spettacolo, il giornalista del Corriere della Sera Matteo Speroni, illustrerà il suo romanzo.

Regia e adattamento drammaturgico di Antonio Lovascio: attore, drammaturgo, regista. Si è laureato in Lettere Moderne. Si è formato e ha lavorato con diversi artisti tra i quali: Dario Fo, Franca Rame, Lino Capolicchio, Eugenio Allegri, Roberto Bacci, Massimiliano Civica, Dacia Maraini. È fondatore e presidente del Teatro Manet (Presidente onoraria Dacia Maraini). 

Personaggi e Interpreti: Cantastorie/Mara/Ascera/Vanessa- Sara Pallini, Bel/Zepar/Gillette/Madou- Jacopo Giantomassi; Adri/Lucio/Mortadella/Antan-Daniele Vocino; Tes-Nicholas Tiranti, Musico: Giacomo Rotatori; Luci: Andrea Temperoni; Scenografia: Teatro Manet

Mercoledì 20 novembre 2013

© Riproduzione riservata

1001 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: