Finale col giallo a Chiaravalle

Ultimi articoli
Newsletter

cosa scriverà sul referto?

Finale col giallo a Chiaravalle

L'arbitro sospende Biagio - Urbania all'87' sul risultato di 1 - 1

di Mirko Fraticelli

Incredibile epilogo della partita contro l'Urbania
Incredibile epilogo della partita contro l'Urbania

Su come sia finita la partita odierna deciderà il referto stilato da Simone Pistarelli della sezione di Fermo, arbitro dell´incontro. Questi, infatti, autore di una direzione non all´altezza, ha fischiato la fine anticipata dell´incontro all'87'. Fin qui la cronaca, il resto sono solo ipotesi. Il "fattaccio" che ha determinato tale epilogo è avvenuto al minuto 83 di una partita ancora in bilico: l´Urbania procedeva al terzo cambio, richiamando Luca Fraternali per far posto a Falconi. Sarebbe stato un grave errore, perché i biancorossi si sarebbero ritrovati con un solo ´95 in campo, dunque in formazione irregolare. Dalla tribuna qualcuno urlava a squarciagola e Ceccarini ci ripensava, ma quando Falconi aveva già messo i piedi in campo. Cinque minuti di dialoghi concitati, qualche scaramuccia tra i giocatori ma niente più, poi il fischio anticipato dell´arbitro. Che scriverà cosa? Questo lo sa solo lui, ma la versione più accreditata che circolava negli spogliatoi a fine gare parla del cambio considerato effettuato dall'arbitro e dalla non volontà di Fraternali di uscire dal campo, anche se certezza assoluta non c´è e qualcosa ci dice che gli strascichi giudiziari andranno ben oltre la sentenza di primo grado, che sarà presumibilmente pronunciata mercoledì.

Riguardo al calcio giocato, abbiamo visto una buona Biagio per quarantacinque minuti, dopo di che i rossoblù, in formazione rimaneggiata, hanno subito le veementi folate offensive dell´Urbania, capolista non a caso, che specie con Sacchi ha creato più di un grattacapo alla retroguardia chiaravallese. La Biagio era passata al 13´ al termine di una pregevole azione iniziata con un calibrato lancio di Fenucci, corretto di testa da Di Crescenzo per Gabrielloni, che bruciava sul tempo il suo controllore e infilava in mezza girata, costringendo così Cecato a raccogliere per la prima volta la palla nella propria rete, dopo 373 minuti di imbattibilità. L´Urbania reagiva con un costante possesso palla che, però, per tutto il primo tempo, non si concretizzava in alcunché di pericoloso per Pandolfi e soci. Nella ripresa i biancorossi entravano invece con una marcia in più e già al 50' pervenivano al pareggio: Sacchi, una vera spina nel fianco chiaravallese, entrava in percussione sulla fascia sinistra e metteva al centro un pallone ribattuto corto da Lapi e finito sui piedi del solissimo Carpineti, che aveva tutto il tempo per piazzare un destro a giro che non lasciva scampo a Pandolfi. Al 53' Biagio pericolosa con un drop di Aquilanti deviato in angolo, poi al 57' e al 70' era sempre Sacchi a mettere in movimento Fraternali, sulle cui conclusioni avevano la meglio i difensori rossoblù. La palla più nitida per passare il vantaggio era prodotta, ancora da Sacchi, al 78': gran giocata per il taglio di Fraternali, sul quale chiudeva Pandolfi in uscita. La Biagio, un po´ molle sulle gambe, finiva soffrendo ma non disdegnando puntate offensive. All'87', poi, il cambio/non cambio su cui si chiudevano i giochi. A termini di regolamento la Biagio dovrebbe avere partita vinta, peccato che il confronto si sposti adesso dal campo alle aule dei tribunali sportivi. Ne avrebbero fatto tutti volentieri a meno.

Tabellini

Biagio Nazzaro: Pandolfi, Longobardi (55´ D´Urzo), Magi, Aquilanti (71´ Persiani), Fenucci, Lapi, Mancini, Cantarini, De Crescenzo, Gabrielloni, Domenichetti. A disposizione: Fratoni, Sposito, Rossolini, Borgognoni, Clementi. All. Gianangeli

Urbania: Celato, Rossi Matteo (75´ Renghi), Righi, Carpineti, Fraternali Andrea, Patarchi, Sacchi, Ricci, Fraternali Luca (83´ Falconi?), Braccioni, Rossi Nicola (46´ Mounsif Zhoir). A disposizione: Bozzi, Ceccarini, Mounsif Samir, Bravi. All. Ceccarini Antonio

Reti: 13´ Gabrielloni, 50´ Carpineti

Arbitro: Pistarelli di Fermo

Domenica 6 ottobre 2013

© Riproduzione riservata

1125 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: