Fiorenzo Conti eletto presidente della società italiana di neuroscienze (Sins)

Ultimi articoli
Newsletter

Ancona | Prestigioso riconoscimento alla carriera scientifica

Fiorenzo Conti eletto presidente della
società italiana di neuroscienze (Sins)

Prestigioso riconoscimento alla carriera scientifica di Fiorenzo Conti, Ordinario di Fisiologia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche

di Univpm

Il prof. Conti
Il prof. Conti

Prestigioso riconoscimento alla carriera scientifica di Fiorenzo CONTI, Ordinario di Fisiologia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche, che è stato eletto presidente della Società Italiana di Neuroscienze (SINS) in occasione del Congresso Nazionale che si è tenuto a Roma dal 3 al 5 ottobre. Il Prof. Conti è anche Direttore del Centro di Neurobiologia dell’Invecchiamento dell’INRCA e Lecturer di Fisiologia presso l’Università Vità e Salute/San Raffaele di Milano.

La Società Italiana di Neuroscienze è stata fondata nel 1983 per sottolineare l’impegno dell’Italia nello studio del sistema nervoso e il contributo dato alla nascita delle moderne neuroscienze. La SINS, che è parte della Federation of European Societies of Neurosciences (FENS), è nata con lo scopo di approfondire le conoscenze del sistema nervoso e dei processi che sono alla base del comportamento umano, di valorizzare la ricerca in questo ambito, anche al fine di contribuire al miglioramento della salute dell'uomo, e di promuovere l'informazione e la formazione culturale e scientifica nel campo delle neuroscienze.

Conti con entusiasmo si prepara a ricoprire il nuovo incarico con l’intento di rendere più forte il ruolo della SINS nel contesto nazionale e internazionale, dal punto di vista scientifico, culturale, politico e comunicativo. Nel programma del Prof. Conti spiccano: 1) la riorganizzazione di alcune vecchie e belle tradizioni della SINS, come la Riunione dei Dottorandi (allargandola ai post-doc) e la Scuola di Neuroscienze, che. sarà dedicata a temi emergenti della ricerca neuroscientifica o a temi di grande interesse medico e sociale (plasticità, dipendenze, invecchiamento cerebrale, funzioni superiori, malattie neurodegenerative e psichiatriche etc), in ognuno dei quali le Neuroscienze italiane possono vantare una storia decennale di successi internazionali; 2) lo svolgimento di una trasparente azione di lobbying e supporto per ricercatori italiani che vogliono cimentarsi con i grandi progetti internazionali, come l’europeo Human Brain Project (HBP) e lo statunitense Brain Research through Advancing Innovative Neurotechnologies (BRAIN); 3) la volontà di potenziare il ruolo della SINS come catalizzatore di un dialogo, rigoroso ma aperto, con le discipline che sempre di più si avvicinano alle neuroscienze, come la filosofia (soprattutto nell’etica e nell’estetica), il diritto, l’economia, la musica, la psicanalisi e le relazioni sociali, per citarne solo alcuni; 4) l’intenzione di dare una voce forte e autorevole alle neuroscienze, anche attraverso un’azione diretta di divulgazione e comunicazione, anche per fronteggiare i molti improvvisati esperti e i numerosi casi di falsa scienza; e 5) l’interazione con altre Società Scientifiche (per esempio, Società italiana di Neurologia, Psichiatria, Psichiatria Biologica, Neuropsicofarmacologia, Psicofisiologia, Neuropatologia, Geriatria e Gerontologia), per favorire lo scambio di idee, di dati e di progettualità e con le Associazioni di Malati.

Venerdì 25 ottobre 2013

© Riproduzione riservata

883 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: