L’ass. Sara Giannini replica al Pdl. «Le Marche non sono il Titanic»

Ultimi articoli
Newsletter

Ancona | la replica dopo l'accusa di ceroni

L’ass. Sara Giannini replica al Pdl
«Le Marche non sono il Titanic»

Botta e risposta tra il coordinatore regionale Pdl Remigio Ceroni e l'assessore alle attività produttive Sara Giannini

Redazione Online

L'ass. Giannini
L'ass. Giannini

Botta e risposta tra il coordinatore regionale Pdl Remigio Ceroni e l'assessore alle attività produttive Sara Giannini. Ad aprire il dibattito è stato Ceroni che nel pomeriggio di ieri durante una conferenza stampa ha paragonato le Marche al Titanic: «La nostra regione è come il Titanic e sta andando incontro ad un iceberg e a una tragedia economica di dimensioni colossali. Una situazione che la convention di Spacca fa finta di ignorare. Nessuna idea per agganciare il futuro ma solo la richiesta di fare il terzo mandato». Di fronte ad una previsione così cupa replica l'assessore alle attività produttive Sara Giannini: «Le Marche sono state inserite, da Il Sole 24 Ore, tra le tre regioni, insieme a Liguria e Friuli, che meglio hanno resistito alla crisi, sulla base di una classifica di disagio economico basata su molteplici indicatori di impatto e sofferenze socio economica. Il rapporto Istat sulle esportazioni delle regioni italiane nei primi sei mesi dell’anno, pongono le Marche come prima regione italiana per crescita delle esportazioni, nel primo semestre 2013 ,con un +12,7 con il -0,4 nazionale. Questi fatti, da soli, basterebbe a confutare tutta l’analisi formulata dal Pdl con il solo obiettivo di giustificare un attacco a testa bassa contro il governo regionale. Certamente è facile parlare di crisi in una situazione di crisi mondiale e addossare colpe alla Regione. Nessuno nega che le Marche, come tutto il Paese (anche dove governa il centrodestra: per inciso, la Lombardia ha perso 30 posizioni nella graduatoria Ue sulla competitività) si trovano ad affrontare una fase economica e sociale di grande difficoltà e sofferenza. Ma numerose rilevazioni statistiche - conclude l'assessore- e studi evidenziano come, nelle Marche, l’impatto sia stato meno drammatico che in altre realtà italiane».

Martedì 17 settembre 2013

© Riproduzione riservata

1145 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: