“Restaurazione dell’ordine”, la rinuncia di Papa Benedetto xvi e l’esempio di Bakhita

Ultimi articoli
Newsletter

Ancona | ciclo di convegni

“Restaurazione dell’ordine”, la rinuncia
di Papa Benedetto xvi e l’esempio di Bakhita

L’associazione culturale Oriente Occidente organizza ad Ancona due cicli di appuntamenti, il 26 e il 27 ottobre e l’8-9-10 novembre per discutere della possibilità di vivere, oggi, secondo i principi della Legge naturale, cristiani e cattolici

di Gli Organizzatori

Papa Bendetto Xvi
Papa Bendetto Xvi

La rinuncia di Papa Benedetto XVI al pontificato e la teologia del “Paròn” di Giuseppina Bakhita, proclamata santa da Giovanni Paolo II nell’ottobre 2000, sono due dei temi di cui si parlerà durante il convegno, organizzato dall’associazione culturale Oriente Occidente, di Ancona, dedicato alla “Restaurazione dell’Ordine”. Un appuntamento incentrato sul tema della “Disfatta delle potenze d’inciampo lungo le vie della Pìetas”, ovvero la sconfitta di quelle forze d’ispirazione diabolica che si oppongono a che le persone, con l'aiuto della Grazia, incentrino l’esistenza sulla devozione verso Dio, sui pilastri fondanti della vita sociale, famiglia e comunità in cui si è nati e si è parte, sulla misericordia unita all'annuncio della Verità perché la sola misericordia disgiunta dall'annuncio della Verità, enunciata da Cristo e dal Magistero, quando conferma la Tradizione e la Scrittura, è complicità con il peccato, il disordine, la disgregazione. Il convegno, reso possibile dal sostegno dell’Assemblea legislativa delle Marche, da Api Raffineria e da Banca Marche, si articolerà in due fasi, ambedue ospitate nella sala conferenze dell’Hotel City (Ancona, corso Matteotti 112). Il 26 ottobre (alle 16.30) e il 27 ottobre (alle 10.30 e alle 16.30), si parlerà di “Restaurazione dell’ordine nell’ambito temporale”, vale a dire nel contesto storico-sociale, con ampi riferimenti all’attualità. A trattare questi aspetti, in tre distinte conversazioni con il pubblico, saranno Marco Respinti, giornalista e saggista, Emmanuele Morandi, docente di Sociologia all’Università di Verona, ed Ennio Innocenti, saggista e studioso della Sacra Fraternitas Aurigarum di Roma. L’8, il 9 e il 10 novembre, sempre all’Hotel City, il pomeriggio alle 16.30, ci si confronterà sul tema “Restaurazione dell’ordine in ambito spirituale”, con il teologo Antonio Livi, la suora canossiana, la congregazione di Bakhita, Liliana Ugoletti, il medico romano Giuseppe Noia, amico e collaboratore della beata Teresa di Calcutta, e vari altri relatori, tutti figure primarie di riferimento in relazione agli argomenti rispettivamente trattati. Il confronto intende esaminare, nella prima fase, le ragioni per cui nelle moderne società occidentali risulti molto più arduo, rispetto a quel che era possibile fin solo a pochi anni fa, praticare uno stile di vita cristiano e, allo stesso tempo, attuare innovazioni, cambiamenti e progressi nelle sfere individuali e sociali senza compromettere, come avviene ora, i fondamenti antropologici della persona e i capisaldi dell’organizzazione sociale. Per questo, il 26 e il 27 ottobre, il confronto sarà su quelle nozioni assolute situate oltre il disorientamento relativistico, la perdita del proprio centro, della propria natura, che l’uomo subisce quando si avvita nell’autoreferenzialità, il grande inganno indotto da chi alla realtà ne vuole sovraimporre un’altra, doppia e falsa, per fuorviare la Storia e la Società dal Vero e dal Bene e dal Bello. Nella seconda fase dell’iniziativa dell’associazione culturale Oriente Occidente verranno proposti esempi di filosofi, teologi, santi e di Benedetto XVI quali modelli su cui riflettere, e ai quali affidarsi, per disinnescare le insidie distruttive operanti nella contemporaneità e reintrodurre, invece, una rinfrescante rigenerazione spirituale. Esempi cristiani, ma universali, capaci di sconfiggere, demolire, destrutturare comportamenti, concetti, correnti di pensiero e pressioni sociali che agiscono in senso anticristiano e antiumano.

Lunedì 21 ottobre 2013

© Riproduzione riservata

890 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: