Tenta l'estorsione ad un ristoratore minacciando anche di bruciargli il locale

Ultimi articoli
Newsletter

Castelfidardo | arrestato dai carabinieri

Tenta l'estorsione ad un ristoratore
minacciando anche di bruciargli il locale

Prima il furto di due grossi ventilatori esterni, asportati dal tetto del ristorante “La Vecchia Cantina”, sito in Castelfidardo (An), del valore di € 3.000,00 circa e, poi, nel pomeriggio la comparsa al ristorante

Redazione Online

Fabio Ramazzotti
Fabio Ramazzotti

E’ successo tutto nella giornata di giovedì. Prima il furto di due grossi ventilatori esterni, asportati dal tetto del ristorante “La Vecchia Cantina”, sito in Castelfidardo (AN), lungo la S.S. n. 16 “Adriatica” al Km. 314+600, del valore di € 3.000,00 circa e, poi, nel pomeriggio la comparsa al ristorante presentando il conto al titolare dell’esercizio Sig. CRUZIANI Mario, 73 enne, tentando di estorcere la somma di €. 2.000,00 per la restituzione dei ventilatori.

Ma tutto ciò è stato invano, poiché sventato e scoperto dai militari di Castelfidardo, intervenuti prontamente, su richiesta telefonica dei familiari del suddetto CRUIZIANI Mario, riuscendo a bloccare e ad arrestare RAMAZZOTTI Fabio, nato ad Osimo, 56 anni, residente in Camerano, separato, nullafacente, pregiudicato.

L’uomo è stato bloccato proprio mentre minacciava il CRUZIANI di dar fuoco al locale se avesse avvertito i carabinieri. Da successiva perquisizione del veicolo dell’arrestato, un Fiat Iveco, venivano rinvenuti i due ventilatori asportati e debitamente restituiti al ristorante.

Pertanto, il CRUZIANI Mario, presentatosi presso la locale caserma, sporgeva regolare denuncia del furto patito nell’arco della decorsa notte e del successivo tentativo di estorsione subito, mentre l’arrestato RAMAZZOTTI Fabio, veniva condotto presso gli uffici della Compagnia di Osimo e sottoposto ai prescritti rilievi fotoscegnaletici e dattiloscopici, dichiarato in Stato di Arresto per il delitto di: “Tentata Estorsione”.

Di quanto operato, veniva data comunicazione al Sost.Proc. di turno Dott. Mariangela FARNETI della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, che nel concordare l’avvenuto arresto disponeva la misura cautelare degli arresti domiciliari di RAMAZZOTTI Fabio, presso l’abitazione di Camerano, in attesa del rito direttisimo per l’udienza prevista presso il Tribunale di Ancona nella tarda mattinata odierna.

Alle ore 14,30 di ieri, nel corso dell’udienza veniva convalidato l’arresto e su richiesta del lagale dell’arrestato venivano richiesti i termini a difesa che venivano concessi.

Pertanto il pegiudicato veniva rimeso in libertà in attesa di processo e dell’udienza da definire con successiva comunicazione.

Sabato 23 novembre 2013

© Riproduzione riservata

1317 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: